Osservatorio Aiuti di Stato

Aiuti di Stato e Garanzia Giovani

La Garanzia Giovani è un'iniziativa dell'Unione europea finalizzata al contrasto della disoccupazione e dell'inattività giovanile. Essa mira a offrire a ogni giovani fino ai 25 anni, entro quattro mesi dal termine degli studi o del rapporto di lavoro, una nuova occupazione, un percorso di studi, un apprendistato o un tirocinio formativo (stage).

L'Italia ha presentato all'Unione europea il suo Piano di attuazione della Garanzia.

Alcune delle misure progettate potrebbero costituire aiuti di Stato apportando un beneficio diretto o indiretto alle imprese. Si segnala in particolare:

1) il bonus occupazionale concesso all'impresa per l'assunzione di un giovane;

2) il finanziamento delle borse di tirocinio;

3) gli incentivi per l'avvio di un'impresa da parte di un giovane o per l'autoimpiego del medesimo;

4) i percorsi di formazione da parte di imprese finanziati mediante borse o mediante voucher.

 

L'Unione europea sosterrà la Granzia giovani italiana con oltre un miliardo di euro (vedi comunicato stampa).

 


 

Aggiornamento del 14 luglio 2014: erogati dalla Commissione all'Italia i primi fondi europei (ANSA).

 


 

Aggiornamento del 21 luglio 2014: il sottosegretario agli Affari europei Sandro Gozi chiede che la Garanzia giovani diventi permanente (eunews).

 


 

Aggiornamento del 23 luglio 2014: il ministro del Lavoro Giuliano Poletti fa eco a Gozi e chiede al Parlamento europeo che la Garanzia giovani diventi permamente (ANSA).


 

Aggiornamento del 9 settembre 2014: la Commissione valuta 18 progetti pilota lanciati nell'ambito della Garanzia (comunicato stampa 1 - comunicato stampa 2).

 


 

 

 Memorandum della Commissione europea del 16 settembre 2014.